3° Open Day di Opera2030 a Napoli, la piattaforma che promuove l’attivismo civico e la democrazia diretta attraverso le “buone azioni” contro fake news e haters.

95
0
Share:

Si svolge a Napoli, lunedì 16 dicembre 2019, dalle ore 10.00, presso l’Hotel NH Panorama (via Medina, 70), il 3°Open Day di Opera2030, la piattaforma nata per combattere le fake news attraverso gli strumenti innovativi messi a disposizione dal web e dai social media.

L’iniziativa è promossa dalla Fondazione UniVerde e da SOS Terra Onlus, con la collaborazione scientifica dell’Università degli Studi Link Campus University, e con la collaborazione di Change.org, Fanpage.it, Osservatorio Giovani dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Influgramer, GreenStyle, LifeGate, TeleAmbiente, Duegradi, Fondazione Ampioraggio, Associazione Italiana Giovani Innovatori, Fondazione Homo Ex Machina.

“L’Italia è ricca di un civismo diffuso ecologista, solidale, culturale. Opera2030 nasce come strumento per scoprire, verificare, sostenere e far conoscere le buone azioni di chi diffonde speranza e operosità positiva, anche su base territoriale. In particolare, l’iniziativa che abbiamo organizzato a Napoli si pone l’obiettivo di promuovere l’attivismo e le best practice per il rilancio del Sud e del Mediterraneo. L’ambizioso progetto è quello di valorizzare quelle migliaia di buone azioni dal basso, indispensabili per realizzare i 17 Obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu per lo Sviluppo Sostenibile” dichiara il Presidente della Fondazione Univerde, Alfonso Pecoraro Scanio, promotore di Opera2030.

Programma dell’evento.        
Apertura dei lavori
: Alfonso Pecoraro Scanio (Presidente Fondazione UniVerde), Domenico De Masi (Presidente Comitato Scientifico Fondazione UniVerde e Opera2030), Loredana De Petris (Presidente Gruppo Misto, Senato della Repubblica), Chiara Marciani (Assessore alla Formazione e alle Pari Opportunità, Regione Campania), Alberto Pierobon (Assessore dell’Energia e Servizi di Pubblica Utilità, Regione Sicilia), Rosaria Galiero (Assessore al Commercio, ai mercati e alle attività produttive, Comune di Napoli), Pasquale Russo (Direttore generale Università degli Studi “Link Campus University”), Enrica Amaturo (Presidente Associazione Italiana di Sociologia e Docente, Università degli Studi di Napoli “Federico II”), Paolo Scudieri (Presidente Stoà – Istituto di Studi per la Direzione e Gestione di Impresa).        
I Sessione – #Innovazione & #GreenJobs nel Mediterraneo. Coordinano: Alex Giordano (Direttore scientifico “Societing4.0”, Università Federico II di Napoli), Zeina Ayache (Giornalista Fanpage.it).

II Sessione – #AttivismoCivico #NewMedia #DigitalStrategies. Coordinano: Raffaele Savonardo (Direttore Osservatorio Giovani, Università Federico II di Napoli), Andrea Zagato (Fondatore Influgramer.com).

III Sessione – #GreenNewDeal per il Sud (ambiente – agricoltura – turismo). Coordinano: Veronica Barbati (Delegato Nazionale Giovani Impresa Coldiretti), Giuseppe Oliviero (Vice Presidente Nazionale CNA).

Durante i lavori, verranno trattati i temi dedicati alla partecipazione dei cittadini alla vita democratica del Paese attraverso gli strumenti di petizioni, campagne e leggi di iniziativa popolare, e verrà messo in luce l’attivismo civico ed ecologista di giovani startupper, innovatori e influencer digitali, insieme all’impegno di green e civic influencer, istituzioni e imprese nella strategia degli Obiettivi 2030 dell’Onu, con numerose testimonianze.

Share:

Lascia un commento