Circo, durante l’esibizione la leonessa sbrana il domatore (video)

572
0
Share:

Una leonessa ha attaccato il domatore davanti agli occhi di numerosi bambini che assistevano allo show. Una donna incinta ha accusato un malore.

L’episodio ha avuto luogo lo scorso 22 maggio in un circo che si esibiva a Mohskovo, in Russia. Durante lo show di due leonesse, una di queste improvvisamente e senza apparente motivo si è scagliata contro il domatore Maxim Orlov, azzannandolo ad una gamba. L’uomo ha prontamente reagito difendendosi con dei bastoni, ed è riuscito ad allontanare l’animale, che dopo pochi secondi è tornato violentemente alla carica, facendo cadere a terra il circense. Nonostante Orlov si sia visto sovrastare dalla leonessa, è riuscito ancora una volta ad allontanarla e scongiurare il peggio. Tuttavia per lui si è reso necessario il trasferimento immediato in ospedale.

L’adrenalinica scena è avvenuta davanti agli occhi di numerosi bambini, che sono stati condotti fuori dall’installazione appena si è reso evidente quello che stava accadendo. Tra gli spettatori era presente una donna incinta, a cui lo spavento avrebbe provocato una crisi epilettica. L’episodio – l’ultimo di una lunga serie accaduti in Russia – ha riacceso le polemiche su questo tipo di esibizioni con animali, e molte persone invocano la proibizione di esibizioni che coinvolgono gli animali, anche a tutela della salute e del benessere degli stessi. Il domatore invece, dopo essere stato medicato, ha minimizzato la portata del caso, sostenendo che si tratta di avvenimenti molto rari. Per la leonessa protagonista degli attacchi, in ogni caso, la carriera circense è da considerarsi conclusa: Orlov ha fatto sapere che sarà trasferita in uno zoo.

La situazione in Italia

In Italia la maggioranza dei cittadini, oltre il 70%, secondo un rapporto Eurispes di qualche anno fa, sarebbero favorevoli alla proibizione dei circhi con animali, e diverse amministrazioni comunali hanno cercato negli ultimi anni di proibirli sul loro territorio di competenza, mediante appositi regolamenti. Ma in assenza di una legge nazionale che vieti espressamente lo sfruttamento di animali selvatici per finalità ludiche, questo tipo di iniziative risultano facilmente superabili con un ricorso al Tar. Attualmente la legge di riferimento in materia di circhi è la n. 337 del 1968, che impone ai comuni di disporre di spazi dedicati agli spettacoli circensi, senza affrontare in alcun modo la questione del benessere e della tutela degli animali.

I paesi europei che hanno proibito i circhi

In Europa sono numerosi gli stati che hanno legiferato in materia, nella maggioranza dei casi proibendo negli spettacoli l’uso di animali esotici. E’ il caso, per citarne alcuni, di Austria, Belgio, Danimarca, Bulgaria, Croazia, Finlandia, Paesi Bassi, Portogallo e Svezia. La Grecia e Malta invece hanno optato per leggi più stringenti, che proibiscono l’uso di qualsiasi tipo di animali.

Share: