Il Regno Unito paga i proprietari terrieri che piantano nuovi alberi

215
0
Share:

La Commissione forestale del governo inglese finanzierà i proprietari di terreni che accetteranno di piantare nuovi alberi nei loro terreni, in modo da aumentare le zone boschive del paese e offrire un habitat migliore agli animali selvatici che ci vivono.

L’obiettivo è quello di rigenerare e dare nuova linfa alle zone boschive, in modo da garantire il benessere della fauna, che negli anni ha visto progressivamente ridursi gli spazi a sua disposizione, e ridurre il rischio di inondazioni. Inoltre la Commissione forestale intende favorire il lavoro degli insetti impollinatori e la semina naturale prodotta dal vento, in modo da generare boschi autoctoni. Per raggiungere questo traguardo il governo inglese ha annunciato un primo stanziamento di 16 milioni di sterline – circa 18,6 milioni di euro – da elargire ai proprietari che pianteranno nuovi alberi sui propri terreni. Ma non è tutto: per coloro che consentiranno il libero accesso dei cittadini a queste nuove zone boschive, le elargizioni saranno più consistenti.

Il piano inglese nel dettaglio

Oltre a pagare tutte le spese per la piantumazione dei nuovi alberi, ai proprietari dei terreni saranno corrisposti dei bonus, che variano in base agli interventi realizzati. Per ciascun ettaro di bosco rigenerato a beneficio della fauna selvatica, il bonus ammonta a 3mila sterline. Per gli alberi piantati lungo gli argini dei fiumi è previsto il pagamento di 2mila sterline, mentre per le aree boschive private in cui sarà consentito l’accesso pubblico l’elargizione ammonta a 2.200 sterline. Un ulteriore bonus di 500 sterline sarà inoltre corrisposto per gli interventi volti a ridurre il rischio di inondazioni, rallentando il flusso delle acque. I proprietari potranno decidere di effettuare più interventi sui loro terreni, sommando i vari bonus.

Previsti forti finanziamenti futuri

Lo stanziamento di 16 milioni per la piantumazione di nuovi alberi dovrà coprire il primo anno del programma, che in seguito sarà ampliato. Il governo si è impegnato a stanziare in futuro un totale di 500 milioni di sterline. Sovvenzioni che, secondo William Worsley, presidente della Commissione forestale, offriranno ai cittadini la possibilità di contribuire a generare nuove aree boschive, partecipando ad un progetto gratificante sia dal punto di vista economico che ambientale. Inoltre, secondo Worsley, questi interventi agevoleranno il raggiungimento del più ambizioso obiettivo di “emissioni zero” da raggiungere entro il 2050.

Share: